Arte, Cultura

Milo Manara inaugura “Mulieres”

0 250

Salerno, 3 febbraio 2015

Centinaia di visitatori si sono accalcati già dalle prime ore del pomeriggio alle porte di Palazzo Fruscione.

Tutti hanno atteso pazientemente l’arrivo di Milo Manara, Maestro dell’erotismo disegnato. L’artista, con l’umiltà che lo contraddistingue, non si sottratto per tutto il pomeriggio e la serata, ad autografi e fotografie.

Milo_Manara_Inaugurazione_Divergenze

Dopo aver ringraziato tutti i presenti, il Maestro Manara ha lasciato un suo disegno su di una apposita lavagna posta nella sala all’entrata del Palazzo.

Poi, insieme agli organizzatori dell’evento e all’Assessore Guerra, ha proceduto al taglio del nastro e all’inaugurazione della mostra.

Milo_Manara_Arte_Salerno

L’esposizione si estende per tre piani, ognuno per ogni sezione: fumetto, illustrazioni ed erotismo. In rassegna, quarant’anni di attività e arte: dai primi piani della giovane Miele (uno dei suoi personaggi più amati), alla disinibita Claudia, protagonista della saga “Il gioco”, fino alle ultime splendide tavole de “I Borgia”, disegnato su testi di Alejandro Jodorowski. Protagonista indiscussa, la “mulier manariana” : una donna perfetta, con le sue lentiggini, sensuale, ancheggiante e mai volgare, rigorosamente disegnata a mano, senza l’ausilio del computer ma, come un mantra, partendo sempre dal tratto dell’occhio destro.

Il fiore all’occhiello della mostra è lei Trotula de Ruggiero, la più celebre tra le donne medico della Scuola Salernitana dell’undicesimo secolo. L’artista, con le sue chine e i suoi colori, l’ha rappresentata come una sensuale fanciulla, ritratta al tramonto nel suo studiolo, bionda per le sue origini longobarde e al lavoro, mentre visita una paziente, circondata da libri e strumenti medici. L’opera, è inedita e realizzata appositamente per Salerno.

Milo_Manara_Mostra_Divergenze

Il Maestro Manara, girando fra le varie sale, si è soffermato su gran parte delle opere esposte, raccontando per ognuna l’ispirazione, il soggetto, tecniche e altre curiosità, rispondendo alle domande di molti estimatori presenti.

L’evento, da non perdere, sarà visitabile fino al 1 marzo 2015 e, per tutto il mese di febbraio, sarà accompagnato da tutta una serie di mostre, ospiti e varie performance.

Foto by divergenze.net

About the author / 

Zio Auditore

Related Posts

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Archivi

Commenti recenti

    STATISTICHE 2016

    Sessioni: 2186
    Utenti: 1849
    Visualizzazioni di pagina: 3082

    by Google Analytics