Politica, Politica Eboli

EBOLI MULTISERVIZI: UNA STORIA … FINITA – PARTE III

0 115

PER COLPA DI CHI?

La_Triade_Divergenze

Di chi è la colpa di questo fallimento?

Non è colpa di Gerardo Rosania, il padre biologico della Multiservizi. Non è stato Rosania, a non assumere gli ex LSU impegnati nel Comune di Eboli per 10 lunghi anni, pena il fallimento dell’ente stesso.

Quegli stessi Lavoratori Socialmente Utili che, per anni hanno sopperito alla mancanza di personale comunale, lavorando presso gli uffici amministrativi e tecnici del Comune, realizzando l’inventario completo ed accurato di tutti i beni mobili ed immobili di proprietà comunale. Quegli stessi LSU che hanno svolto lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria presso le scuole, i fabbricati, la “casa” comunale stessa; quei poveri ed inutili LSU che hanno svolto lavori di pulizia e mantenimento del verde pubblico, che si sono occupati dell’illuminazione cittadina, e che hanno addirittura realizzato alcuni tratti della rete della P.I, quegli stessi LSU, “passivi passeggeri di questo carrozzone politico”, come spesso definito, che hanno portato a termine tantissimi progetti, tra i quali anche l’archivio fotografico Gallotta.

Non è stato Rosania, una volta traghettati gli LSU nella Nuova creatura mitologica Chiamata Multiservizi, ad assumere, subito dopo, decine e decine di convenzionati.

Non è stato Rosania a volerla chiamare Eboli Multiservizi. Di servizi infatti ce n’erano molti, ma solo nello statuto, niente che potesse garantire le giuste entrate, per coprire il fabbisogno delle maestrante, tipo la raccolta differenziata o la pubblica illuminazione, ecc.

Non è stato Rosania, ad affidare questi servizi a ditte esterne (vedi SETA …).

E non è stato nemmeno Martino Melchionda, (consigliere della Multiservizi, poi dimessosi … perché??), che ha sempre parlato bene della Multiservizi, definendola addirittura “Il fiore all’occhiello di questo Comune” (Campagna elettorale per il secondo mandato).

Non è stato Melchionda, una volta acquisito il 100% delle quote societarie della partecipata, ad affidare diversi servizi (manutenzione e verde pubblico) a ditte esterne, impoverendo sempre più la tanto decantata società “In House”.

E non è stato di certo Melchionda, a predisporre i primi licenziamenti per esubero di personale (per fortuna mai attuati), mentre periodicamente transitavano nella società, ormai in crisi economica, decine e decine di lavoratori stagionali.

Infine, non è stato nemmeno il nuovo sindaco, da poco eletto, Massimo Cariello. Lui, ex assessore con Rosania, consigliere con Melchionda, PROPRIO LUI, non centra affatto.

La colpa, è sempre di chi ti ha preceduto …..

Anzi Cariello, di fronte al fallimento della Multiservizi, ha cercato di salvaguardare i livelli occupazionali, i lavoratori e le loro famiglie, mandando tutti affa …. nella Security Point che, (per sua fortuna) alla fine, facendo meglio i conti si è defilata, lasciando Cariello con la “Patata Multiservizi”.

Amministratori_Eboli_Multiservizi_Divergenze

Quindi, non è stato Rosania, non è stato Melchionda e nemmeno tutti i “Grandi Dirigenti” fidati, che essi stessi hanno messo a capo della Multiservizi e, che anno dopo anno, uno dopo l’altro, hanno gestito al “meglio” questa società: il fiore all’occhiello del Comune di Eboli.

Ma allora di chi è la colpa?????

“E’ Colpa dei LAVORATORI…!!!”

E no, cari cittadini Ebolitani, la colpa non è dei lavoratori, oggi “ex”, della Eboli Multiservizi.

Di quelle persone padri di famiglia che, per anni, e per quanto loro possibile, hanno sistemato le scuole dei vostri figli, ritinteggiando le aule, sistemando i servizi igienici, i tetti, gli impianti elettrici, che hanno fatto manutenzione nelle caserme dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Pompieri, nello stesso Comune, che hanno sistemato le aiuole cittadine, la piazza, che hanno riaccomodato con pochi mezzi le strade, ripianandone le buche ed i marciapiedi. Di quei lavoratori che, per anni hanno portato la loro esperienza negli uffici comunali, sopperendo alla perpetua e cronica mancanza di personale, sempre ponendosi garbatamente, accogliendo con educazione e disponibilità VOI cittadini. Il tutto, al costo di un sussidio pagato dalla Regione.

La colpa non è di quei lavoratori che per anni si sono battuti da soli, contro la mala gestio della Società, denunciando, scioperando e protestando, senza mai creare disagi alla cittadinanza e sempre pronti ad intervenire in caso di emergenze.

La loro unica colpa è stata quella di credere in queste “persone” che per anni li hanno volutamente presi in giro, portandoli inesorabilmente alla FINE.

… Continua

About the author / 

Zio Auditore

Related Posts

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Archivi

Commenti recenti

    STATISTICHE 2016

    Sessioni: 2186
    Utenti: 1849
    Visualizzazioni di pagina: 3082

    by Google Analytics